ARTISSIMA 17 – Da oggi a domenica 150 gallerie aperte

Inserito in Nov 4 2010 - 5:37pm

Alla ricerca di una nuova creatività. Torino apre la fiera internazionale dell’arte contemporanea che si svolge per la prima volta all’Oval del Lingotto.

153 gallerie contenuti in ventimila metri quadrati che ospitano nomi attuali dell’arte contemporanea nazionale e internazionale, in una contaminazione inedita che prevede un fortissimo contatto fra l’arte del segno e quello della parola. «In una struttura di 1500 metri quadrati i cui confini sono tracciati da grandi ecoballe, si svolgerà il programma culturale, sino all’anno scorso polverizzato in punti esterni. Un calendario d’incontri con poesia e cinema, danza e formazione e design», queste le parole di Francesco Manacorda, direttore della Fiera.

L’esposizione sarà articolata per settori:

«Main Section»: 98 gallerie provenienti da 15 diversi Paesi. Di queste, ben 49 sono italiane e costituite da: Guido Costa, In Arco, Norma Mangione, Franco Noero, Marco Noire, Alberto Peola, Giorgio Persano, Photo&Contemnporary, Franco Soffiantino, Carlina, Tucci Russo di Torre Pellice.
«New Entries»: 29 gallerie con meno di 5 anni d’attività, fra le quali 5 del nostro Paese e 23 straniere.
«Present Future»: 15 giovani artisti invitati da un team di curatori internazionali (Franco Soffiantino presenta Melanie Gilligan) nella vetrina sull’arte emergente.
«Back To The Future»: un settore che si occupa di esplorare e far conoscere un limitato numero di artisti sperimentali che hanno avuto pochi riconoscimenti nel passato. Si parla di Nanni Balestrini e i suoi collages Anni 60, Dadamaino (della galleria Carlina), Gianfranco Baruchello, Maria Lai.

A tutto questo si aggingono le ultime forme di espressione poetica, coreografica, cinematografica e teatrale, ma anche progettazioni urbane e interviste.

All’ingresso di Artissima sarà venduto un raccoglitore da riempire così ogni visitatore potrà costruirsi un catalogo «fai da te»: potrà creare un collage a proprio gusto e fantasia.

Foto|LA STAMPA

Andrea P.

fsfrau
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Pinterest

Commenta con i tuoi amici su Facebook

Leave A Response