Mobile World Congress di Barcellona svelato il potenziale digitale

Inserito il Feb 22 2017 - 2:32pm di Max

Mobile World Congress di Barcellona svelato il potenziale digitale. La SEAT si appresta a dispiegare tutto il suo potenziale digitale in occasione del prossimo Mobile World Congress. L’Azienda, che per il terzo anno consecutivo prende parte al Salone, disporrà per la prima volta di un proprio stand espositivo, sviluppato con un approccio ambizioso. Mobile World […]

Mobile World Congress di Barcellona svelato il potenziale digitale

Mobile World Congress di Barcellona svelato il potenziale digitale. La SEAT si appresta a dispiegare tutto il suo potenziale digitale in occasione del prossimo Mobile World Congress. L’Azienda, che per il terzo anno consecutivo prende parte al Salone, disporrà per la prima volta di un proprio stand espositivo, sviluppato con un approccio ambizioso.

Mobile World Congress di Barcellona svelato il potenziale digitale

Tra i temi principali che caratterizzeranno la partecipazione della SEAT al Congress spiccano la connettività, l’identità SEAT come porta d’ingresso per l’ecosistema digitale del Brand, un prototipo di auto elettrica e conferenze con esperti nel settore delle nuove tecnologie. Il tutto, sullo stand espositivo di oltre 500 m2 ubicato presso la Hall 3 della Fiera.

La zona principale dello stand vedrà protagonista uno scenografico simulatore, per mostrare le tecnologie che il Brand sta sviluppando e che aprono le porte a un’inedita forma di interazione tra l’auto, il conducente e l’ambiente circostante. Con l’obiettivo di convertirsi in apripista per la connettività dell’auto, la SEAT sta sviluppando un ecosistema digitale, a cui si accede attraverso il SEAT ID, che ha l’obiettivo di personalizzare e potenziare l’esperienza dell’utente.

Dopo aver configurato il proprio telefono cellulare, i visitatori dello stand SEAT del MWC si metteranno al volante del simulatore per vedere con i propri occhi, in uno schermo da 88”, le applicazioni e le functions on-demand a cui sta lavorando il Marchio. Un assistente alla guida predittiva aiuterà il conducente a ottimizzare il proprio tempo, anticipando le sue necessità e offrendo automaticamente suggerimenti in base al contesto. Previsioni di traffico in tempo reale, raccomandazioni lungo il percorso (ristoranti, negozi, servizi ecc.) e suggerimenti in funzione di cambiamenti nella propria agenda sono solo alcune delle prestazioni parte dell’ecosistema digitale a cui sta lavorando la SEAT. Immaginate di non fare mai più tardi al lavoro, con un’auto in grado di guidarvi nel farlo!

In attesa che tutte queste applicazioni vengono integrate nell’auto, la SEAT offrirà queste funzionalità attraverso il “Dongle”, un dispositivo che permette alle vetture che non nascono predisposte per supportare tecnologie digitali (auto meno recenti, per esempio) di accedere ai servizi di connettività che vengono incorporati nell’auto connessa. Così, i conducenti delle auto meno recenti potranno iniziare a sperimentare queste tecnologie prima ancora che l’auto connessa sia disponibile.
Prototipo elettrico

Oltre alle novità in tema di connettività, la SEAT è pronta a presentare al MWC un prototipo elettrico, che servirà a testare le possibilità di utilizzo di questa tecnologia per il car-sharing a Barcellona. Di fatto, nelle prossime settimane la SEAT metterà in moto un progetto pilota di car-sharing per lavoratori a Barcellona, proprio con questa vettura. Gli utenti potranno accedere al servizio con la tecnologia Digital Access, sviluppata per ambienti di economia collaborativa, che consente di accedere alla vettura con il proprio cellulare, senza bisogno della chiave.

SEAT Talks
Una terza area dello stand SEAT sarà dedicata ai SEAT Talks, un programma di conferenze che vedranno diversi esperti affrontare i temi legati alla connettività e al ruolo delle tecnologie nell’ambito della mobilità e dell’industria automotive. Si tratta di uno spazio aperto, “Speak Easy”, dedicato alla mobilità e ai nuovi modelli di business. Tra i protagonisti di questi Talks, ci saranno esperti di fama internazionale quali Johann Jungwirth, Chief Digital Officer di Volkswagen AG, Vicent Rosso, General Manager di BlaBlaCar in Spagna, il Professor Enrique Dans dell’IE University o Max Krasnykh e Nadav Zohar, di Gett, tra gli altri.

Inoltre, ci sarà il SEAT Mobility Team a disposizione dei visitatori: si tratta di un gruppo di lavoro SEAT trasversale alle varie aree aziendali impegnato in prima linea per lo sviluppo di soluzioni future legate a digitalizzazione e Ricerca e Sviluppo, esperienza del Cliente e nuove aree di business. Il Team, che si occupa di approntare l’Azienda alle sfide che, negli anni a venire, tutto il settore automotive si troverà ad affrontare, tra cui elettrificazione, digitalizzazione, nuovi servizi di mobilità e auto connessa, illustrerà il lavoro svolto finora da SEAT in questi ambiti. Nel contempo, alcune delle start up con cui la SEAT sta collaborando per lo sviluppo di nuove tecnologie presenteranno i propri progetti nell’area dello stand dedicata alle presentazioni.

4YFN e YOMO
La partecipazione della SEAT al MWC va oltre la propria presenza nella Venue principale. L’Azienda sarà infatti presente anche nel punto d’incontro per start up denominato 4 Years From Now (4YFN), con uno spazio dedicato al recruitment di talenti e professionisti di alto livello del settore tecnologico. Inoltre, SEAT metterà una flotta di vetture a disposizione dei VIP e dei relatori presenti sia al MWC, sia al 4YFN, per i loro spostamenti per Barcellona.

La SEAT sarà presente inoltre al Youth Mobile Festival (YOMO), evento collaterale al Salone e tra le principali novità dell’edizione di quest’anno, pensato espressamente per consentire a oltre 20.000 studenti spagnoli dai 10 ai 16 anni di sperimentare e prendere contatto con la scienza e la tecnologia. La SEAT consentirà a ognuno di loro di conoscere Barcellona in 4D, grazie a un sistema di realtà aumentata.

Infine, la SEAT sarà presente presso lo stand della Sunhill, azienda specialista in soluzioni di mobile payment. Qui i visitatori avranno a disposizione tre SEAT equipaggiate con tecnologia FullLink, per testare il funzionamento della tecnologia dell’auto connessa in connubio con Travipack, sistema di prenotazione e pagamento di parcheggi auto da mobile.

Il dispiegamento di forze della SEAT nella prossima edizione del Mobile World Congress è la riprova della trasformazione digitale che il Marchio sta vivendo, con l’obiettivo di posizionare l’auto connessa al centro dell’esperienza di guida dell’utente e convertirsi nel player di settore in grado di fornire le soluzioni di mobilità più semplici.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Pinterest
Max scrive su Tuttouomini Lifestyle nelle categorie Auto e Moto e news. Collabora con il sito da più di tre anni. E’ laureato in legge.

Commenta con i tuoi amici su Facebook