Speciale Arti Superiori – Come migliorare i propri bicipiti e tricipiti

Inserito in Gen 21 2009 - 12:00pm

Eccoci di nuovo!!! Oggi partiamo con lo speciale arti superiori… Vedremo i due distretti muscolari più importanti: tricipiti e bicipiti.

Per quanto riguarda i tricipiti affronteremo due tipologie di esercizi abbastanza semplici. Il primo è quello classico che si esegue con la macchina ovvero: si parte a un passo di distanza dall’attrezzo in modo che il cavo o la catena rimangano obliqui, il busto leggermente flesso in avanti per dare spazio all’estensione delle braccia. La posizione delle mani è prona, quindi con il palmo rivolto verso il basso, l’impugnatura è stretta, gomiti appoggiati ai fianchi e braccia completamente estese. Da questa posizione risalire lentamente resistendo al carico finchè i gomiti arrivano a 90°. Fermarsi un attimo e spingere in basso in modo esplosivo.

La seconda tipologia di esercizio si effettua con l’uso di un manubrio: può essere eseguita sia in piedi che seduti su panca. Innanzitutto si impugna il manubrio con presa a martello e si parte con il braccio disteso sopra la testa. Si porta il manubrio il più possibile dietro la nuca e si compie l’ estensione dell’avambraccio facendo attenzione a mantenere l’omero fermo tornando alla posizione di partenza.

 

Per quanto riguarda i bicipiti invece potremo parlarne in eterno ma, per questioni di tempo e spazio, ne citeremo solo due.

La panca scott, posizionatevi seduti o in piedi, a seconda del modello della panca. Fate bene attenzione alla presa sul bilanciere poiché essa deve corrispondere alla larghezza delle vostre spalle, i gomiti sono poggiati sulla panca e le braccia sono distese. Tirate su il bilanciere lentamente senza staccare i gomiti dalla panca fino a quando le vostre mani arrivano quasi a toccarvi le spalle. Ritornate nella posizione iniziale senza interrompere il movimento.

 

Bicipiti al cavo basso: posizione di partenza a distanza di un passo dall’attrezzo (come per i tricipiti). Impugnare il cavo con una presa larga e il palmo della mano rivolto verso l’alto, gomiti stretti ai fianchi e braccia completamente distese. Da questa posizione piegare le braccia portandole fino all’altezza del petto e tornare alla posizione di partenza.

 

E. Frau

fsfrau
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Pinterest

Commenta con i tuoi amici su Facebook

Leave A Response