Albino D’Amato si racconta a TuLifeStyle – Parla il fashion designer dal talento architettonico

Inserito in Mag 25 2010 - 9:26am

Molto è cambiato da quando sommergeva la buca delle lettere di Valentino Garavani con i disegni che realizzava.

Il mostro sacro della moda gli consigliò di studiare e pertanto decise di dedicarsi all’architettura. “Lo spirito architettonico e’ uno degli elementi fondamentali della mia estetica, più degli elementi decorativi e di altri aspetti vicini al concetto di abbigliamento convenzionale”. Gli studi lo portano a Parigi, da cui ha assorbito per osmosi l’attitudine sofisticata che lo contraddistingue. La capitale francese continua a restare per Albino l’isola felice di cui, un giorno, appropriarsi. “Parigi ha dato alla moda il contributo più creativo e continua a darlo, dandole giustamente il ruolo di forma d’arte. Milano come tutti sanno e’ business, e’ la moda funzionale, quasi un servizio”. I volumi e le proporzioni delle sue creazioni, sono sempre coadiuvate da un fortissimo spirito di educata couture e di glam contemporaneo. “Mi piace l’idea di una donna femminile che non rinnega la sua natura anche quando occupa posizioni di potere. Mi piace il lato androgino ma non la donna travestita da uomo. Penso che il concetto di business woman sia superato.” La costruzione degli abiti parte sempre da una visione: la sua, “anche se questo certe volte può penalizzare l’aspetto commerciale. Non riesco ad immedesimarmi nella cliente. Il mio e’ sopratutto un lavoro di design fine a se stesso.” Quello di Albino è un talento che il sito web yoox ha sfruttato con enorme successo. È di pochi mesi fa la produzione della “The Bow Collection”, venduta attraverso il canale mediatico più modaiolo del mondo. “Sicuramente il web e’ il mezzo di comunicazione più importante della nostra generazione , e lo sta diventando anche a livello commerciale. La collezione di yoox ha confermato questa tendenza visto il grande successo che ha avuto, e ha mostrato che il cliente o soltanto chi segue la moda via web, e’ molto attento ed informato sulle tendenze e sui nuovi designer”. A breve è prevista l’attesissima prima collezione dedicata all’uomo: “Sicuramente il mio uomo sarà completamente diverso dalla donna. Rimarrà l’aspetto architettonico ma interpretato in modo più ludico; sarà legato ad un concetto più quotidiano e disinvolto, apparentemente formale, ma sicuramente sciolto e decostruito”. Albino è stato celebrato da diversi concorsi internazionali come uno dei più promettenti talenti della nostra nazione. Ma non si arriva ad obbiettivi così alti senza una fortissima tempra, che sorregga nell’attesa che qualcuno si accorga del proprio potenziale. “La mia educazione e il mio carattere mi portano a non scoraggiarmi di fronte alle difficoltà, anzi a lottare per raggiungere i miei obbiettivi. Certe volte penso di fare altro; ho tanti interessi perchè la moda tende ad assorbirti completamente e quindi ho bisogno ogni tanto di staccare e sfogare lo stress in altre attività”.

Foto|Google


Antonio P.

fsfrau
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Pinterest

Commenta con i tuoi amici su Facebook

Leave A Response