Bob Dylan ritira finalmente il Nobel: cosa lo avrà spinto ad aspettare?

Inserito il Mar 30 2017 - 1:58pm di Davide

Bob Dylan ritira finalmente il Nobel: cosa lo avrà spinto ad aspettare? Bob Dylan si è deciso finalmente a ritirare il premio Nobel. La domanda, però, rimane: perché ha aspettato tanto? Bob Dylan ritira finalmente il Nobel: cosa lo avrà spinto ad aspettare? L’anno scorso, precisamente il 13 ottobre, Bob Dylan fece in modo di […]

Bob Dylan ritira finalmente il Nobel: cosa lo avrà spinto ad aspettare?

Bob Dylan ritira finalmente il Nobel: cosa lo avrà spinto ad aspettare?

Bob Dylan si è deciso finalmente a ritirare il premio Nobel. La domanda, però, rimane: perché ha aspettato tanto?

Bob Dylan ritira finalmente il Nobel: cosa lo avrà spinto ad aspettare?

L’anno scorso, precisamente il 13 ottobre, Bob Dylan fece in modo di essere irreperibile al fine di non partecipare alle prestigiosa cerimonia. I dubbi rimangono: perché questa scelta? La risposta potrebbe risiedere nel suo carattere sensibile, nel suo stile da “perché avete scelto me?”, nelle particolarità tipiche dei grandi cervelli.

La certezza, in ogni caso, non si saprà probabilmente mai. Fatto sta che Bob Dylan sarà nei prossimi mesi in Svezia per dare tre concerti e ha fatto sapere all’Accademia che verrà a ritirare il premio. In modo quasi silenzioso, indisturbato: come piace a lui. D’altronde tutti quelli che amano Bob Dylan, lo apprezzano anche e soprattutto per questo suo spirito sensibile e riservato, un animo che gli ha permesso di diventare una vera e propria leggenda vivente.

Bob Dylan e il Nobel si incotrano, dunque; anzi, ancor meglio: l’anima di Bob Dylan e il Nobel si incontrano.

Perché Bob Dylan non ha bisogno di cerimonie pompose per mettersi ulteriormente in mostra: lui, il suo obiettivo, l’aveva già raggiunto: lasciare un grande messaggio di pace e amore al mondo.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Pinterest
Davide collabora con Tuttouomini Lifestyle nella sezione News, Sport e Hi-tech

Commenta con i tuoi amici su Facebook