Morbillo, primo decesso in Svizzera: ecco cos’è successo

Inserito il Mar 24 2017 - 3:49pm di Davide

Morbillo, primo decesso in Svizzera: ecco cos’è successo A partire dall’inizio di quest’anno, i casi di morbillo sono aumentati drasticamente. Sia per un ritorno del virus, sia per una cattiva prevenzione con una conseguente scarsa vaccinazione, la fastidiosa malattia è tornata più agguerrita che mai. Morbillo, primo decesso in Svizzera: ecco cos’è successo Oggi è […]

Morbillo, primo decesso in Svizzera: ecco cos'è successo

Morbillo, primo decesso in Svizzera: ecco cos’è successo
A partire dall’inizio di quest’anno, i casi di morbillo sono aumentati drasticamente. Sia per un ritorno del virus, sia per una cattiva prevenzione con una conseguente scarsa vaccinazione, la fastidiosa malattia è tornata più agguerrita che mai.

Morbillo, primo decesso in Svizzera: ecco cos’è successo

Oggi è stato annunciato un decesso per morbillo di un ragazzo che era addirittura già stato vaccinato. Il giovane, tuttavia, era malato di leucemia e si trovava in terapia intensiva per problemi polmonari.

Nonostante il paziente fosse già malato, questo caso fa comunque riflettere: il morbillo è una malattia che non va minimamente sottovalutata. Sebbene il più delle volte si possa risolvere nel giro di qualche settimana, non sono poi così tanto rari i casi più gravi, soprattutto quando vi è già una malattia pregressa che magari si pensava di aver già curato.

Basti pensare, a tal proposito, che già nel 2009 a Ginevra una ragazzina dodicenne era deceduta sempre a causa di questa infida malattia.

Come in molti casi, preservare è meglio che curare: soprattutto nel caso di bambini le cui difese immunitarie non sono ancora al massimo dell’efficienza.

O per motivi di salute, o per una mancata vaccinazione, molte persone in Italia sono a rischio contro questo virus: speriamo che il caso svizzero faccia riconsiderare l’importanza della vaccinazione a tutti coloro che, fino a adesso, hanno sottovalutato il problema.

Voi cosa ne pensate a riguardo? Pensate che questa malattia non vada per nulla sottovalutata o ritenete che le preoccupazioni riguardo la stessa, sono esagerate?

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Pinterest
Davide collabora con Tuttouomini Lifestyle nella sezione News, Sport e Hi-tech

Commenta con i tuoi amici su Facebook